Thursday - Aug 10, 2017

Google Trends: cos’è e come usarlo


Google trend nuvole clouds

Quali sono le parole più cercate nel web?

Per questo c’è Google Trends! Uno strumento gratuito di casa Google che vi mette a disposizione tutti i dati a riguardo delle parole chiave cercate dai suoi users. Nella Home Page di questo strumento troverete tre colonne.

(Clicca sulle immagini per ingrandirle)

Google trend home page, trend attuali, juventus

Se cliccate nella prima potrete scoprire le ricerche più frequenti che sono state fatte la giornata precedente. In questa immagine in basso ne avete un esempio, dove noterete che non solo vi danno l’argomento più osservato, ma anche le ricerche ad esso correlate.

 

Google trend ricerche frequenti,

Nella colonna centrale, invece, troverete la classifica degli argomenti (vedi immagine in basso) con il più grande aumento di volume di ricerca divisi per categorie. Fate sempre attenzione al periodo di riferimento a cui appartengono. Vedrete che in alto alla pagina potrete impostare la nazione e l’annata che volete osservare. Cliccando direttamente sulle categorie scoprirete la top10 completa ed andare a scoprire le SERP di tutte le parole cercate.

Classifiche di Google Trend, ricerche emergenti, paul walker, elezioni 2013,Zalando, il grande Gatsby, lingue ruzzle

 

Esplorare nel dettaglio gli argomenti

Nell’ultima colonna troviamo la parte a mio avviso più interessante e utile per un professionista o  ad un semplice navigatore del web. Qui potrete esplorare nel dettaglio le parole che a voi interessano per capire quanto la gente le cerca, in che zona sono digitate maggiormente, oltre che scoprirne le ricerche correlate suddivise in argomenti e query (quando cercate informazioni su Google). Ma andiamo a vederlo più nello specifico.

Qui vi riporto un esempio per il termine di ricerca “social media marketing” digitato nel riquadro libero della tabella “Argomenti”.

 

Nel grafico potete vedere l’interesse nel tempo che essa ha avuto; in questo caso ha ottenuto un forte volume di interesse sempre crescente negli ultimi 6 anni, mentre prima del 2007 nessuno l’aveva mai cercata. Attenzione però! Voi dovete sempre impostare le variabili che trovate nella parte superiore della pagina secondo le vostre esigenze. Potete impostare la nazione, il periodo di tempo, le categoria in cui questa chiave è stata cercata e in quale sezione di Google (Immagini, news, …). Inoltre, sempre in questa sezione, avete la possibilità di scoprire le statistiche per quanto riguarda le ricerche su Youtube. Cambiando le variabili le statistiche cambiano, e non di poco.

Riprendendo l’esempio precedentemente citato, in questa immagine riportata qui sopra, possiamo vedere che la parola chiave è stata digitata maggiormente in Kenya, Singapore ed India, sotto la cartina geografica, inoltre, potete regolare il mese e l’anno per vederne la variazione nel tempo.

Nella sezione argomenti in “ricerche correlate”, cioè le ricerche simili, possiamo vedere che Google non ha un volume di dati sufficiente della parola digitata per ricavarne dei risultati attendibili; se vi capita, non preoccupatevi, potrebbe capitarvi molto spesso. Poco più a destra potrete scoprire  le  “query” (le domande che voi fate a Google) più cercate  e quelle in crescita, cioè quelle che nell’ultimo periodo hanno registrato un volume sempre maggiore di ricerche. Se volete delle previsioni per quanto riguarda quanto sarà cercata la vostra keyword spuntate la casella “previsioni”, posizionata sopra il grafico; ricordatevi che esse sono sulla base di valori precedenti, quindi non prendetele come veritiere al 100%.

     

Confrontare le parole chiave

Altro punto di forza di questa sezione è il confronto tra variabili. Se siete indecisi fra più parole chiave da usare per un vostro contenuto e volete scoprire quale sia quella che vi darà più visibilità, Google Trends vi da la possibilità di confrontarle. In alto, di fianco a dove abbiamo digitato “social media marketing” nel riquadro libero digitiamo “digital marketing”; dall’immagine qui in basso potete vedere come i due argomenti siano messi a confronto. Le classifiche “interesse regionale” e “ricerche correlate” saranno formulate per ogni parola chiave. Potete esaminare fino a 5 argomenti.

…inoltre…

In alto, tutto a sinistra, nella sezione “confronta” potrete raffrontare  un termine di ricerca (“social media marketing” nel nostro esempio) tra le varie nazioni o regioni con l’opzione “Località”, e nei diversi archi temporali in “Intervalli di tempo”; i risultati vi saranno forniti con la stessa logica di come precedentemente descritto, in questo caso però, “social media marketing” rimarrà una variabile fissa. Vedi immagine sottostante.

Google Trend vi da anche la possibilità di condividere i risultati di ricerca, lo potete fare cliccando sul classico simbolo di condivisione o sul pulsante </> e copiando il codice dove volete mostrare i risultati di ricerca.

Novità

Come novità, c’è la possibilità di ricevere aggiornamenti sulle vostre ricerche  iscrivendovi tramite la sezione “iscrizioni” posizionata in alto a sinistra.

Spero che questa guida su come utilizzare Google Trends vi sia stata utile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

Predefined Skins

Primary Color

Background Color

Example Patterns

demo demo demo demo demo demo demo demo demo demo